altri progetti.

Mi è sempre piaciuto immaginare e progettare, per vedere se quello che “funziona” nella mia testa può esistere nella realtà.

Mi piace farlo da sola (sono pur sempre un po’ selvatica) ma anche, tantissimo, con le altre persone: credo che nella condivisione ci sia un percorso di crescita comune molto prezioso, e il confronto mi apre a nuovi stimoli e ispirazioni, dandomi la possibilità di mettermi alla prova.

 

Così, negli anni ho attivato e partecipato a diversi progetti, legati soprattutto al networking, alla comunicazione e, più recentemente, alla formazione.

Insieme a Marina – Morgatta Savarese, nel 2020 ho fondato Sfashion-net, un progetto nato per supportare e promuovere le micro imprese di moda critica e sostenibile.

Socie, amiche e ogni tanto la stimolante nemesi l’una dell’altra, io e Marina ci siamo date l’obiettivo di raccogliere, in un unico “luogo virtuale” le realtà artigiane che univano sostenibilità, gusto e ricerca per dare loro visibilità, supporto, innescare collaborazioni virtuose e stimolare uno scambio vivace e libero di idee.

Per Sfashion-net mi occupo del coordinamento delle attività, della progettazione, e delle attività di networking sia all'interno della rete, sia con altre realtà che operano nel nostro settore.

Nel 2021, con Marina Savarese e Valeria Santarelli, ho fondato W(e)ave Magazine, la prima rivista italiana indipendente dedicata alla slow culture.

W(e)ave nasce dal nostro desiderio di raccontare le storie che incontravamo nel nostro lavoro, la meraviglia della moda artigiana, ma anche dalla necessità di voler promuovere e riscoprire la bellezza del rallentare, in aperto contrasto con il turbine rapido della società moderna.

Per W(e)ave sono project manager: mi occupo della gestione organizzativa, della pianificazione e del coordinamento di tutte le attività.

Nel 2022 ho scoperto con immensa gratitudine il piacere di insegnare, di entrare in contatto con le nuove generazioni imparando a mia volta.

Sono stata scelta per proporre e tenere un corso che introducesse i temi della sostenibilità nel percorso formativo di Afol Moda: un’esperienza incredibile, sorprendente, che mi permette di mettermi costantemente alla prova e di sperimentare.

Per AFOL MODA sono titolare del corso Fashion Sustainability nel programma di studio dedicato al Fashion Product Management.

Il Movimento Moda Responsabile è un network di brand, aziende, produttori, associazioni e professionisti nato per promuovere un’alternativa verso una moda più socialmente ed ecologicamente responsabile in Italia.

Sono coinvolta sin dai primissimi incontri ho partecipato alla co-scrittura del Manifesto e, facendo coro con le voci di tanti colleghi, ho intrapreso questo percorso di attivismo e consapevolezza per portare avanti un obiettivo in comune.

Di MMR sono una dei soci fondatori e  coordinatrice del gruppo organizzativo. 

Grazie per aver visitato il mio sito.

Se vuoi puoi trovarmi anche qui!

Scrivimi

hello@guyamanzoni.com

newsletter
envelop with hand writing

Teniamoci in contatto.

Ti scriverò ogni tanto, senza fretta, quando avrò qualcosa di bello o di importante da raccontarti.

Edit Template

© 2024 Guya Manzoni